Cos’è e a cosa serve la certificazione unica 2016? Ecco la guida per il contribuente

image_pdfimage_print

Cos’è e a cosa serve la certificazione unica 2016? Ecco la guida per il contribuente

index

Fonte e link: https://www.forexinfo.it/Cos-e-la-certificazione-unica-2016

Francesco Oliva

Certificazione unica 2016: cos’è e a cosa serve? Ecco la guida completa per il contribuente.

Durante questa settimana i lavoratori dipendenti italiani riceveranno (o dovrebbero ricevere) un documento fiscale chiamato certificazione unica 2016.
Cos’è e a cosa serve la certificazione unica 2016? La certificazione unica 2016 ha sostituito lo scorso anno il vecchio modello CUD, al fine di certificare i redditi da lavoro dipendente e assimilati corrisposti dal datore di lavoro (sostituto d’imposta) al lavoratore (sostituito) nel corso del periodo d’imposta 2015.

In questo articolo forniamo una guida sintetica per il contribuente, al fine di comprendere cos’è e a cosa serve la certificazione unica 2016.

Cos’è e a cosa serve la certificazione unica 2016?

La certificazione unica 2016 è un documento fiscale comprovante la percezione di un reddito da parte di un contribuente (lavoratore dipendente o lavoratore autonomo).
La certificazione unica 2016 viene emessa e inviata dal soggetto che ha effettuato il pagamento. Ovviamente si tratta del datore di lavoro (sostituto d’imposta) nel caso dei lavoratori dipendenti (sostituiti).
Per i lavoratori dipendenti la certificazione unica 2016 assume particolare importanza poiché i relativi dati sono fondamentali per la compilazione del modello 730/2016 precompilato.
In altre parole, la certificazione unica 2016 consente all’Agenzia delle Entrate di disporre dei dati relativi ai redditi da lavoro dipendente che verranno inseriti nel modello 730/2016 precompilato.

Certificazione unica 2016: ricezione e conservazione

I lavoratori dipendenti ed i lavoratori autonomi devono ricevere la certificazione unica 2016 entro il prossimo 29 febbraio 2016.

Il datore di lavoro può consegnare la certificazione unica 2016 al lavoratore in due modi diversi:

  • in forma cartacea;
  • via mail.

La certificazione unica 2016 in forma cartacea si compone di due fogli:

  • nel primo foglio sono riportati tutti i dati anagrafici di chi ha percepito il reddito, oltre alla firma da parte del datore di lavoro;
  • nel secondo foglio sono riportati i dati fiscali tipici della certificazione unica ovvero i redditi erogati e le detrazioni effettuate, distinte per tipologia.

La certificazione unica 2016 può essere inviata via mail soltanto a condizione che il datore di lavoro sia certo che il lavoratore dipendente sia in condizione di ricevere la mail e stamparne il contenuto.

I lavoratori dipendenti e autonomi devono conservare la certificazione unica 2016 ai fini della successiva compilazione della dichiarazione dei redditi (modello 730 per i lavoratori dipendenti o modello UNICO per i lavoratori autonomi).

Ove il contribuente si accorga che i dati riportati nella certificazione unica 2016 non sono corretti deve darne tempestiva comunicazione al datore di lavoro/committente che ha emesso il documento, al fine di farne comunicare la correzione all’Agenzia delle Entrate.

Scadenza certificazione unica 2016: consegna al contribuente ed invio telematico

Ricapitolando: la certificazione unica 2016 deve essere consegnata dal datore di lavoro o dal committente al lavoratore dipendente o lavoratore autonomo entro il termine di scadenza del prossimo 29 febbraio 2016.
Al contrario, il termine per l’invio telematico della certificazione unica 2016 da parte del datore di lavoro o committente deve essere effettuato entro il prossimo 7 marzo 2016.

print


Categories: Cronaca e Attualità, Politica

Questo Articolo è stato visualizzato da 502 Utenti

1 reply

  1. Articles like this really grease the shafts of knlwdeoge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *