L’Impero invisibile di Daniel Estulin

image_pdfimage_print

L’Impero invisibile di Daniel Estulin

bilderberg

Powered by Admin: 20 Novembre 2012

Pubblichiamo uno stralcio del libro di Daniel Estulin “L’Impero Invisibile” per documentare i Nostri lettori e per coloro i quali ancora si illudono che Monti possa sistemare le cose in Italia. Pubblico uno stralcio tratto dal libro di Daniel Estulin “L’Impero invisibile”  pubblicato il 16-09-2012 in Spagna:

“Cari lettori, vorrei che capiste che quella a cui stiamo assistendo oggi, ovvero la completa distruzione dell’economia mondiale, non è un caso accidentale e neppure un errore di calcolo scaturito da qualche imbroglio politico. Vi è invece una precisa volontà, un chiaro proposito. La ragione è che l’Impero sa che il progresso dell’umanità può determinare la fine immediata dell’Impero stesso, dato che non potrebbe sopravvivere in un mondo in cui vi sia un diffuso sviluppo tecnologico e scientifico. La sua sopravvivenza si basa su un mondo in cui le persone siano stupide e servili come pecore e così l’Impero è determinato a distruggere quelle strutture, come gli Stati nazionali, che sostengono la vita ed il progresso dell’umanità…….Fa parte tutto di un disegno ben preciso…..L’Impero non si identifica in un Re o una regina, seduti su un trono dorato. Gli Imperi sono al di sopra dei Sovrani stessi. Si tratta di un sistema di controllo globale da parte di un sistema monetario internazionale controllato a sua volta dai banchieri internazionali. La globalizzazione non è altro che una nuova forma di dominio. Significa l’eliminazione dello Stato Nazione; l’eliminazione della libertà; l’eliminazione dei diritti……..Ciò che l’elite vuole è un Impero….dove il danaro non è un fattore determinante della ricchezza e dell’economia. Il danaro è uno strumento. Il danaro non influenza lo sviluppo di un Pianeta……Sapete cosa può influenzare lo sviluppo del Pianeta? La mente umana determina questo sviluppo. E’ questa l’unità di misura dell’umanità che ci differenzia dagli animali……e ci consente di migliorarci e svilupparci. Lo sviluppo del genere umano, lo sviluppo del potere degli individui e delle nazioni dipende dal progresso scientifico, dalle scoperte scientifiche ed dal progresso tecnologico. Riducendo la produttività, distruggendo le infrastrutture, bloccando le invenzioni e la tecnologia stiamo provocando un crollo forzato della popolazione. E se i popoli sono poco numerosi e ignoranti, la minoranza potrà controllarli senza sforzo. L’odierna crisi monetaria è il riflesso di un folle processo di distruzione dell’economia fisica……..

Perché l’Impero sta distruggendo il sistema finanziario mondiale?

Attualmente 7 miliardi di persone abitano la Terra, un pianeta piccolo con risorse naturali limitate ed una popolazione in continuo aumento. Cibo e acqua divengono sempre più scarsi. L’élite lo sa. David Rockefeller lo sa. I Re e le regine di tutto il mondo lo sanno. Un aumento della popolazione significa meno risorse naturali e un ridotta possibilità di approvvigionamento di cibo ed acqua. ………Senza il progresso scientifico e tecnologico l’incremento della popolazione non può essere sostenuto perché un densità di popolazione in continua crescita presuppone tecnologie sempre più sofisticate in grado di sostenerla. Al tempo stesso però un maggiore progresso tecnologico rende intollerabili forme di dominio oligarchiche. In quelle nazioni in cui lo sviluppo creativo e mentale dei singoli viene incentivato, i cittadini non saranno disposti a tollerare a tempo indeterminato tali forme di governo oligarchiche. Pertanto, ragionando secondo la prospettiva delle élite, per controllare le forniture di cibo e acqua sarà necessario ridurre la popolazione a numeri più gestibili. Ricordate, sette miliardi di persone in costante aumento significano un sacco di bocche da sfamare. E Rokefeller e compagni lo sanno benissimo. Affinchè l’élite possa continuare a mangiare , Voi e io dobbiamo morire. Che ve ne pare di questa soluzione?

La riduzione della Popolazione e il rapporto del “Club di Roma” su i “limiti dello sviluppo”

L’istituzione più importante del mondo che sostiene lo schema malthusiano  di de popolamento è il Club di Roma. I suoi membri sono alcuni dei cittadini più influenti del Pianeta: Davide Rokefeller, Michail Gorbaciov, il re e la regina di Spagna, la regina Beatrice d’Olanda, il principe Filippo del Belgio…..

Secondo il Club di Roma, al fine di sopravvivere, l’umanità deve ridurre la propria dipendenza dalla tecnologia……”

NOSTRO COMMENTO: Nel mondo  la ricchezza è concentrata nelle mani di 300/400 famiglie che decidono il da farsi non attraverso i Governi ma attraverso i tre grandi organismi internazionali che sono: 1) La Banca Mondiale; 2) IL Fondo Monetario; 3) L’Organizzazione Mondiale del Commercio. I singoli Governi degli Stati mondiali non fanno altro che eseguire attraverso il loro uomini, la politica economica voluta Signori dell’Impero invisibile. Vedi in Italia l’insediamento di Monti e ( in Grecia Lucas Papademos)  voluto e diretto dalle grandi Organizzazioni finanziarie Europee (BCE ecc.) che ci hanno suggerito le modalità per non andare in default  ed abbassare lo Spread. Dobbiamo renderci conto che ormai i Governi contano poco e niente. Gli Stati stanno cedendo a poco a poco la loro  sovranità per ingrassare i grandi mercati finanziari che ci stanno strozzando. Dobbiamo uscire da questo cappio e soprattutto non dobbiamo votare uomini come Monti che non fanno gli interessi del popolo ma quelli delle grandi lobbies finanziarie.

print


Categories: Bilderberg

Questo Articolo è stato visualizzato da 712 Utenti

1 reply

  1. This westibe makes things hella easy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *