Ernia inguinale

image_pdfimage_print

Auguriamoci di fare cosa gradita riportando gli ottimi filmati di RAI UNO che spiegano in modo eccezionale le varie tecniche operatoria per singoli interventi. Oggi si parla di

ERNIA INGUINALE/ Fonte VIDEO: RAI UNO

Fonte:www.ernia.net, si riporta:

Prof. Dott. Giampiero Campanelli Professore Ordinario Università dell’Insubria di Varese – Secretary General European Hernia Society (E.H.S.)
Presidente Eletto Società Italiana di Chirurgia Ambulatoriale e Day Surgery (S.I.C.A.D.S) – Presidente Fondazione Day Surgery Onlus


L’ernia inguinale rappresenta la patologia chirurgica più frequente nelle sale operatorie di tutto il mondo. E’ una patologia che interessa sopratutto i maschi, ma anche molte donne ne sono affette. Il termine ernia deriva dal greco hernios che vuol dire germoglio che sboccia da un ceppo. Infatti l’ernia e’ la fuoriuscita di un viscere, di una parte di esso o dell’involucro che lo ricopre dalla cavita’ che normalmente lo contiene.
Tra le ernie addominali le più frequenti sono le ernie inguinali. La manifestazione clinica più evidente e’ la comparsa di una tumefazione e/o di un gonfiore più o meno ampio, delle dimensioni di una ciliegia sino a quelle di un grosso ananas o anguria nella regione interessata.
Molte volte l’ernia può anche non manifestarsi all’ esterno in maniera evidente e dare segno di se soltanto attraverso alcuni sintomi quali sensazioni di peso, bruciore, dolore (nella regione inguinale per esempio) sopratutto durante la stazione eretta, ma anche in posizione seduta, per esempio durante la guida. In tali casi solo la visita chirurgica potrà diagnosticare un’ernia che non si vede.

Non esiste alcuna terapia medica per l’ernia.
Tutte le terapie non chirurgiche sono assolutamente da evitare (cinti, compressioni, iniezioni sclerosanti).
L’unico rimedio efficace per l’ernia e’ l’intervento chirurgico.

NOSTRO COMMENTO: Chi ha un’ernia inguinale deve andare immediatamente dal chirurgo a farsi operare. L’intervento non desta alcuna preoccupazione. E’ eseguito in anestesia locale e, nella stessa giornata il paziente può tornare a casa. Da evitare i cd. “Cinti erniari” perché comprimono la zona erniata creando aderenze e, molte volte, la pressione esercitata dal cinto nella zona erniata impedisce il rifornimento ematico del viscere che può strozzarsi.

PER INFORMAZIONI CON IL PROF. Giampiero Campanelli:

STUDIO PROFESSIONALE PRIVATO per appuntamenti: Clinica Madonnina – Via Quadronno 29 – Milano – Tel.: 02-583951
Multimedica Santa Maria Viale Piemonte, 70 – 21053 Castellanza – Varese – Tel.: 0331-393326

Domicilio professionale e legale: Chirurgia Generale II – Unità di Day e Week Surgery – Dipartimento di Scienze Chirurgiche Multimedica Santa Maria Viale Piemonte, 70 – 21053 Castellanza – Varese

Recapiti telefonici:
Segreteria ospedale tel.: 0331 393326
Per appuntamenti tel.: 0331 393238

E-mail:
giampiero.campanelli@multimedica.it

print


Categories: Medicina e Psicologia

Questo Articolo è stato visualizzato da 1.115 Utenti

2 replies

  1. For visit. Please contact you:

    STUDIO PROFESSIONALE PRIVATO per appuntamenti: Clinica Madonnina – Via Quadronno 29 – Milano – Tel.: 02-583951
    Multimedica Santa Maria Viale Piemonte, 70 – 21053 Castellanza – Varese – Tel.: 0331-393326

    Domicilio professionale e legale: Chirurgia Generale II – Unità di Day e Week Surgery – Dipartimento di Scienze Chirurgiche Multimedica Santa Maria Viale Piemonte, 70 – 21053 Castellanza – Varese

    Recapiti telefonici:
    Segreteria ospedale tel.: 0331 393326
    Per appuntamenti tel.: 0331 393238

    E-mail:
    giampiero.campanelli@multimedica.it

  2. Thanks for the smart critique. Me & my neighbour had been getting ready to do a little analysis about that. We got a superb e book on that matter from our local library and most books where not as influensive as your information. I’m very glad to see such data which I used to be searching for an extended time.This made very glad! Anyway, in my language, there will not be a lot good source like this.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *