Parere sul trattamento economico dei medici specializzandi e specializzati

image_pdfimage_print

RICORSO MEDICI SPECIALIZZANDI SU COME OTTENERE STIPENDIO, CONTRIBUTI ED ALTRO.-

medici-specializzandi-200x150

A tutti gli specializzandi ed agli specialisti, specializzatisi dal 2002 ad oggi, potrà essere utile tenere presente il seguente parere legale e determinarsi di conseguenza:

Nell’Agosto del 1999 è stato emanato il decreto legislativo n.368, che ha recepito la Direttiva Comunitaria n.93/16/CE in ambito di libera circolazione dei Medici e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi certificati ed altri titoli. Nel dicembre dello stesso anno, tuttavia, il decreto legislativo n.517/’99 bloccava l’applicazione degli articoli dal 39 al 41 del decreto legislativo n.368/99 riguardanti gli emolumenti dei medici in formazione specialistica, la copertura assicurativa per la responsabilità civile e la facoltà dell’esercizio della libera professione.

Il Governo Italiano, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 luglio 2007, ha definito lo schema tipo di contratto di formazione specialistica ai sensi dell’art. 37, comma 2, del decreto legislativo n.368/99. Con la definizione del contratto di formazione il medico specializzando, che fino ad ora percepiva solamente una borsa di studio, si vedrà corrispondere un trattamento economico solamente a partire dall’anno 2006. E’ evidente la disparità di trattamento che viene a concretizzarsi nei confronti di coloro che hanno già terminato o che stanno per terminare il corso di specializzazione rispetto a coloro i quali, invece, godranno di diritti che, seppure riconosciuti con il decreto legislativo n.368/99, di fatto non sono mai stati resi operativi a causa dell’inadempimento dello Stato italiano. I medici in formazione specialistica ed i medici specializzati potranno fare valere i propri diritti al fine di rimediare alle conseguenze pregiudizievoli della tardiva attuazione del decreto legislativo n.368/99.

STRATEGIE DA ADOTTARE: Occorrerà consentire a tutti gli aventi diritto di ottenere l’applicazione retroattiva del decreto legislativo n.368/99 e, quindi, il recupero delle differenze retributive non percepite e dei contributi previdenziali dal 2002 in poi (per gli anni dal 1999 al 2002 occorre verificare come aggirare il problema della prescrizione) . Per semplificare si rappresenta: A) specializzandi del primo anno: fare diffida per il rimorso delle tasse di iscrizione, in quanto hanno dovuto pagare per l’intero anno, invece di circa 3/12 effettivamente dovuti; B) specializzandi del secondo anno in poi e medici già specializzati: fare azione legale per sollecitare il pagamento degli arretrati dal 2006 ad oggi; Intentare causa per ottenere la corresponsione dei contributi previdenziali dal 2002 ad oggi. Con i migliori auguri!

Stampa questo post

print


Categories: Pareri legali

Questo Articolo è stato visualizzato da 634 Utenti

1 reply

  1. ciao!, grazie molto delle informazioni, sono utilissime! Vi consiglio questo ebook di trading gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *